INDOLE PURA (Monica Portatadino)


Siamo incuranti della

gloria.

Spiriti bianchi di

inconsueto candore.

Annotiamo pensieri,

osserviamo l’altrui

essenza.

Rapiti da un raggio

di luna tra le onde

quiete.

Disorientati dal dolore.

Riempiamo fogli di

una vita possibile,

sfogliando con mani

tremanti

pagine traboccanti d’amore.