LE MIE RIFLESSIONI (di Mauro Montalto)


Vola il guardar mio

sui verdi campi di grano

cullati dal vento

e dal sole di maggio

dove papaveri rossi

paion macchie di sangue

delle mani callose 

di volgari maestranze

piagate e brucianti

del sudore della 

propria fronte. 

Scompaiono 

e riaffiorano cosi

al tempo stesso

le ansie e le paure 

di questo vivere moderno 

che offuscano

il sentir mio 

e rendono insicuro

ogni mio passo

tanto da ricercar rifugio

in quel passato

ove ogni cosa

mi era ferma e sicura.

Il vento si alza 

ma non spazza il grigiore 

fisso nella testa

come un chiodo

e non cancella il dolore