BATTERIO (di Monica Portatadino)


È surreale questo
silenzio interrotto
dalla natura con festosi
cinguettii.
Le serrande abbassate,
occhi chiusi di un
mondo in forzato letargo.
Sospesi, muti come
in una valle senza eco.
Reclusi dentro il nostro
vivere espiamo
la colpa per la nostra
insolenza per risorgere
nuovamente immacolati.