INSOLENZA (di Monica Portatadino)


Entrano senza essere
invitati,
senza bussare.
Siedono saziandosi
e dissetandosi
con animalesca ingordigia.
Lasciando
impronte sudice
e avanzi d’ogni tipo.
Senza un cenno,
con l’uscio spalancato
ritornano sui loro
passi portandosi
dietro bagagli
colmi di irriverenza.