TRAMONTO (di Mauro Montalto)


Cespugli di oleandri in fiore

ondeggiano

in giardini siculi d’agosto

al crudo vento marittimo come

in una sorta di profumata danza

In questo rosso tramonto

sebbene io avverta

la tua presenza 

che mi guida come Angelo

dominante l’infinito,

voglio dedicarti questa immagine

dipinta come un quadro, 

a dimostrar la tua magnificenza

possente come 

un Omerico guerriero

ma dolce e pacato 

come le onde di questo mare