VIVA L’ITALIA (di Mauro Montalto)


Arriva la  calda estate.

Si ode  sull’argine concerto di cicale
e nei fossi delle rane il chiassoso gracidare.

Come è bello il mio paese nella quiete della sera

circondato  da campagne e da boschi al limitar del grande  fiume

in cui scorrono paciose acque fino al mare

che se potessero parlare.
Quante storie potrebbero raccontare.

Storie dei padri e dei nostri eroi

che han combattuto e la vita hanno dato

 per donarci la libertà

che oggi abbiamo conquistato.

Viva l’Italia il mio paese,

come una madre

accoglie tutti i figli  a braccia tese.

Onore e rispetto per il suo nome
si erga sempre alto nei secoli
il suo valore.