L’INDIVIDUO (Monica Portatadino)


La prevaricazione

ricopre l’umano di

immondizia abbandonata

sui cigli delle strade.

Un fetore imbarazzante

impregna l’aria di

sconcertante ipocrisia.

Miriadi di parole,

suoni che rimbalzano

afflosciandosi  su catrame

ancora fumante.

Affondi nelle sabbie

mobili che ingurgitano

indifferenza.

Una mano guantata di

bianco ti afferra,

una presa di coscienza

ti eleva oltre

la moltitudine.