L’UOMO (Mauro Montalto)


Galleggiamo cosi
come relitti
Nel mare avverso della vita
Coi nostri sentimenti
Accompagnati dalle nostre paure

 E dai nostri affanni vivendo
Nella illusoria speranza
Di un domani migliore
Di un riscatto per una vita
Vissuta senza colore

La tua persona
Appare cosi come un faro
Emerge dal nulla della
Nebbia piu totale
Guidi
i miei passi incerti
E mi aggrappo
Con disperata follia
Alla roccia del tuo cuore
Implorando quell’amore
Che mi possa salvare
E dare un senso
A questo mio errante navigare