IL PESCATORE (di Mauro Montalto)


Cosi come il pescatore
Seduto  sulla riva
A fianco della barca
Intento a riparar le reti
Cosi pure io
Allo stesso modo
Riparo le ferite
Della mia vita
Che come buchi profondi
Lacerano  la persona
Nell’animo e nello spirito

Sebbene  avvilito
Per il torto subito
Ancora con fiducia
Volgo lo sguardo
Al cielo infinito

La tua figura
ancora lontana
Con passi gentili
Calcando l’arena
A me viene incontro
Sorridente e serena

L’amore che porti
Nel cuore celeste
Dona conforto e sollievo
Al cuore  guerriero

Trovo cosi

 nuovamente  la forza
Di mettere in mare
Ancora la barca
Affrontando le insidie
Di un nuovo destino
Forse crudele
E ancora assassino